WORLD KARATE CHAMPIONSHIP 2016

Grande finale quella a cui abbiamo assistito, chi dal vivo e chi via diretta streaming, Domenica 30 ottobre, un mondile con i fiocco con un livello tecnico fra i più alti degli ultimi decenni! Una gara davvero difficile a Linz: Il Karate è entrato nelle olimpiadi e la differenza si sente, tante le Nazioni emergenti, Molti Paesi che prima non erano competitivi adesso conquistano medaglie Importanti. Il Giappone domina il Campionato del mondo sia nel combattimento che nella forma. L’Italia fa 4 medaglie, ma emergono Iran, Egitto, Azerbaijan e molti altri. In questo contesto risulta ancora più prestigioso il risultato della Nazionale di Kata Maschile. Nelle eliminatorie disputate giovedì 27 ottobre hanno vinto nettamente contro la nazionale del Sud Africa per 5 a 0, la corsa per l'oro è stata però interrotta dalla Francia che vince 3 a 2 sulla squadra italiana. Messi alle strette, nei recuperi gli azzurri hanno saputo dimostrare grande carattere travolgendo la Germania per 4 a 1 e aggiudicandosi così la finale per il terzo posto. Questa mattina, decisi a portare a casa il risultaro, i tre Italiani battono 4 a 1 gli avversari, salendo così sul terzo gradino del podio.
Una soddisfazione immensa per tutto il team di tecnici che segue Mattia: Niki Mardegan, Paride Bressan e Paolo Tiatto. Commenta il d.t. Niki Mardegan “E’ la prima medaglia a un campionato del mondo e siamo felici di questo, un grande grazie va al gruppo sportivo Esercito che ha in forze Mattia, a Daniela Berettoni e a tutti gli ufficiali che lo sostengono. Dobbiamo ringraziare anche lo sponsor Germinal BIO che sostiene questo atleta e la Nazionale Fijlkam tra cui il Presidente Falcone e il DT Aschieri e tutti i suoi collaboratori che guidano gli allenamenti della nazionale”.

La Finale per il Bronzo

In finale i nostri Mattia, Alfredo e Alessandro incontrano gli avversari Egiziani, Gli Italiani portano kanku sho, un kata complesso dal punto di vista tecnico perché prevede molte rotazioni e due fasi acrobatiche non così semplici da sincronizzare fra i membri della squadra. Eseguono poi il relativo Bunkai, ossia l’applicazione delle forme presentate nel Kata, in maniera impeccabile. Gli egiziani presentano invece il kata Unsu anche quest’ultimo eseguito egregiamente. Il verdetto ha giudicato la performance complessiva dell’Italia superiore per un punteggio di 4 a 1.

E’ Bronzo per L’Italia e tutto il Club Castellano festeggia la medaglia!!

Bronzo anche per Luigi Busà, nella categoria 75kg di combattimento, dopo aver battuto per 3 a 2 l’Americano Thomas Scott. Nel Kata individuale femminile, Viviana Bottaro si è contraddistinta ancora una volta per la potenza e l’eleganza dei sui kata battendo, anche lei per 3 a 2 l’Indonesiana Ora Sisilia Agustiani. Bronzo anche per la squadra di kata femminile, capitanata da Viviana Bottaro e le compagne Pezzetti e Battaglia. Niente da fare e finale sfumata per gli altri azzurri in gara Sara Cardin, Silvia Semeraro, Luca Maresca e la squadra di Kumite femminile.

Il tifo Veneto

Non potevamo mancare a questo importante appuntamento che volente o nolente avrebbe rappresentato un importante tappa per la carriera del nostro Mattia e per l'intero club che assieme a lui vive emozioni, sconfitte, delusioni e vittorie: un vortice che solo chi conosce l'agonismo può capire. In sessanta sono partiti alla volta del Mondiale solo dal Veneto per tifare Mattia e la squadra degli azzurri che non manca mai di stupirci!

  Consulta la gallery completa della trasferta di Mattia ai Mondiali2016